degli uomini ritiene di dover pagare al primo appuntamento e il delle donne concorda Il Wall Street Journal

Rubrica http://datingmentor.org/it/xmeeting-review di aria

Secondo uno studio condotto nel da Money e SuveryMonkey , l’ degli uomini ritiene di dover pagare al primo appuntamento e il delle donne concorda Il Wall Street Journal racconta la storia di una donna che era uscita con un ragazzo conosciuto tramite Tinder, per poi ricevere dopo l’appuntamento una richiesta di pagamento di : la sua parte della cena non c’e stato un secondo appuntamento, N.d.R..

Nella mia esperienza, e capitato che un ragazzo di Tinder mi invitasse a cena in un locale prenotando con TheFork, usufruendo del di sconto; sul momento ho apprezzato l’idea di risparmiare, salvo poi, alla cassa, sentirmi dire che aveva dimenticato il portafogli a casa Ho pagato tutto io, chiedendomi se fosse vero o non si trattasse di una scusa durante tutta la serata mi aveva parlato solo di quanto fosse cara la vita a Milano e di come lui detestasse andare a cena fuori: beh, poteva dirmelo e ci saremmo visti gia mangiati !.

Perche e importante chiedersi chi debba pagare a un appuntamento?

Perche l’elemento del chi paga viene caricato di significato all’interno della dinamica di un appuntamento Secondo Psychology Today, chi paga sara anche chi dettera le aspettative sul prosieguo dell’appuntamento Analizzando uno studio del , il copione degli appuntamenti eterosessuali rimane mediamente lo stesso: l’uomo chiede di uscire alla donna e ci si aspetta che sia lui a pagare Sempre secondo lo studio gli uomini hanno aspettative piu alte se sono loro a pagare e se l’appuntamento avviene in casa e non in un luogo pubblico Ma i risultati presentati evidenziano anche qualcosa di piu inquietante: se la donna chiede di uscire, paga la cena e invita a casa propria, gli uomini tendono ad accettare di piu le credenze legate al mito dello stupro Inutile dire che in quest’ottica l’iniziativa femminile, oltre a essere vista come qualcosa di stranissimo, ha quindi un altissimo rischio di essere fraintesa dagli uomini, fino ad arrivare a situazioni di pericolo.

E negli appuntamenti LGBT , chi paga?

Che le aspettative siano alte se la dinamica e quella sopra descritta, lo sa chiunque abbia avuto esperienza nelle dating app: se inviti uno sconosciuto direttamente a casa tua, scatta quel te la sei cercata Siccome sul patriarcato stiamo ancora lavorando, per evidenti ragioni di sicurezza mi trovo a sconsigliare di invitare persone a casa propria per un primo appuntamento al buio Anche se e triste che debba essere cosi.

Durante uno studio americano del condotto su donne e uomini nella fascia – anni e principalmente eterosessuali, e stato chiesto ai partecipanti di scegliere quali tra atteggiamenti tipici di un appuntamento fossero secondo loro segnali che indicassero di piacere all’altra persona E emerso che per le donne e quando lui discute di piani futuri, fa complimenti sull’aspetto, parla delle cose in comune, suggerisce di prolungare l’appuntamento, la bacia o la abbraccia alla fine della serata, le scrive poco dopo l’appuntamento e, dulcis in fundo, si offre di pagarle la cena Per gli uomini invece e quando lei fa riferimento al sesso sob, si apre parlando di se stessa, risponde velocemente a un messaggio post-appuntamento e si offre di dividere il conto mi viene da pensare che sia perche e una scelta che scardina lo stereotipo.

Stando a una ricerca del di Match, il delle persone appartenenti alla comunita LGBT ritiene che debba pagare chi ha proposto l’appuntamento Anche se, fa notare il Wall Street Journal, la regola del chi invita, paga potrebbe non funzionare perche non sempre si e consapevoli di avere un appuntamento romantico Il blog di Tinder ha pubblicato un sondaggio non scientifico su Twitter, chiedendo agli uomini gay chi paga solitamente il conto: secondo il di chi ha risposto il conto si divide e per il restante paga, come dicevamo sopra, chi ha invitato Sembra quindi che i ruoli di genere in ambito LGBT incidano meno e la situazione risulti piu equilibrata Sarebbe interessante capire come regolano i conti le donne lesbiche, ma su questo punto di vista non ho trovato letteratura come su molti atri temi che riguardano il lesbismo, purtroppo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *